Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 25 mar  2017 
time
22:40
  > TUTTE LE NEWS
 
 
Roma - Dal 1982, Roberto Wirth “è” l’Hassler e Francesco Apreda è lo chef che ha lavorato con dedizione, passione e determinazione per rendere l’IMÀGO un ristorante che offrisse agli ospiti un’esperienza che potesse essere alla pari con quella vissuta nell’hotel, indimenticabile e unica. La cucina proposta è quella di uno chef con l’animo del viaggiatore, colui che non si ferma mai ma è sempre alla ricerca di nuove suggestioni e profumi: dalla Londra multietnica al Giappone, dall’India al medio oriente, il viaggio di Francesco Apreda è senza fine e lo si ritrova nei suoi piatti che sono in continua evoluzione. 
 
Roma - Inizia con un evento dedicato all’olio extravergine d’oliva, un dei simboli del made in Italy, la collaborazione di Confagricoltura con “Eccellenze Campane”, il polo agroalimentare napoletano, voluto da Paolo Scudieri per le imprese del settore enogastronomico campano che mette in contatto direttamente i produttori con i consumatori attraverso un servizio di ristorazione e vendita. Nell’area mercato è presente da qualche mese anche un corner di Confagricoltura con una selezione di aziende associate campane, con l’obiettivo di offrire sempre prodotti che creino valore per il territorio.
 
Roma - Ribalta mediatica nazionale per il Premio Industria Felix, l’evento ideato da un’inchiesta del giornalista Michele Montemurro sui bilanci delle società di capitali per esaltare le eccellenze imprenditoriali. Da oggi infatti il Premio è in copertina su uno dei mensili economici più antichi, diffusi e autorevoli d’Italia, Espansione, fondato nel 1969 e con una diffusione che supera le 55mila copie.
 
Roma - “Il maxiemendamento, proposto dal Governatore De Luca, al Collegato 2017, approvato nell’odierna seduta del Consiglio regionale, al comma 30, recepisce quanto approvato nella Commissione Ambente, da me presieduta, per impedire qualsiasi forma di attività petrolifera che possa essere pregiudizievole nei confronti delle falde acquifere superficiali e sotterranee esistenti nel Distretto Idrografico dell’Appennino Meridionale - esordisce, con soddisfazione, Gennaro Oliviero -.