Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 21 apr  2018 
time
00:13
  > TUTTE LE NEWS
 
 
Roma - Dal 21 aprile al 24 maggio 2018 la Chiesa di Santa Maria della Spina a Pisa ospita la mostra di Andrea Santarlasci Confluenze, curata da Ludovico Pratesi, costituita da due installazioni inedite: “Dove ciò che scompare si manifesta” 2018 e “Senza titolo (declivio)” 2018. Promossa dal Comune di Pisa in collaborazione con l’Università degli Studi di Pisa e l’Associazione SpazioTempo di Michela Rizzo, con il supporto della Galleria Collicaligreggi e di Atlante Servizi Culturali, l’esposizione è la quarta di una serie di interventi site specific di artisti nazionali e internazionali realizzati all’interno della chiesa.
 
Roma - “Gli uomini che guidarono l’Italia nella difficile opera di ricostruzione del dopoguerra scelsero la moderazione e il dialogo per affrontare uno dei momenti più duri della storia italiana”. “A 70 anni di distanza, da quella domenica del 18 aprile del 1948 che vide una vittoria schiacciante della Democrazia Cristiana che raggiunse il 48% dei voti, lo scenario politico italiano è sconcertante e pericoloso” – a dichiararlo è Flora Beneduce, consigliere regionale campano di Forza Italia.
 
Roma - L’itinerario ha inizio presso Largo Santa Susanna, dove si trova la chiesa di Santa Maria della Vittoria, al cui interno, nella Cappella Cornaro, è conservata l’Estasi di Santa Teresa, opera di Gian Lorenzo Bernini. Si prosegue poi lungo via Barberini, accennando all’originaria sistemazione del quartiere Ludovisi, per arrivare a Piazza Barberini dove troviamo la Fontana del Tritone, altro esempio, questa volta a tema profano, dell’abilità scultorea del Bernini. 
 
Roma - Il 19 aprile a Vicenza inaugura POP, il percorso di visita innovativo del Teatro Olimpico di Vicenza ideato da Alessandro Baricco e prodotto dalla Scuola Holden. POP nasce dal desiderio del Comune di Vicenza di rendere memorabile e assolutamente innovativa la visita dell’Olimpico di Vicenza, il primo teatro coperto del mondo con l’unica scenografia rinascimentale conservata, nonché ultima opera di Andrea Palladio.