Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 22 lug  2017 
time
16:52
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Salute - Lega del Filo d’Oro incontra a Montecitorio la Presidente della Camera Laura Boldrini (2)
Roma, 17 lug (Prima Pagina News) L’Associazione esprime un sentito grazie alla Presidente della Camera per l’attenzione e la disponibilità dimostrata perché momenti di confronto come questi rappresentano passi importanti per instaurare una collaborazione proficua con le Istituzioni, al fine di migliorare la vita di tante persone che hanno bisogno di aiuto. La Lega del Filo d’Oro è oggi presente in otto regioni con 5 Centri Residenziali, con annessi Servizi Territoriali, (a Osimo, Lesmo, Modena, Molfetta e Termini Imerese) e 3 sedi territoriali (Roma, Napoli e Padova). Nel 2016 le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che hanno usufruito dei vari servizi dalla Lega del Filo d’Oro sono state 844. Nei giorni scorsi una delegazione della Lega del Filo d’Oro è stata accolta a Montecitorio dalla Presidente della Camera Laura Boldrini per parlare della sordocecità in Italia e del lavoro dell’Associazione al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. All’incontro, che ha avuto luogo nello Studio della Presidente, hanno preso parte Francesco Marchesi Presidente della Lega del Filo d’Oro, Rossano Bartoli Segretario Generale, Francesco Mercurio in rappresentanza delle persone sordocieche assistite dall’Associazione e Valentino Cavalca, Presidente del Comitato dei familiari. L’incontro ha consentito ai rappresentanti dell’Associazione di illustrare le attività dell’Ente, il suo sviluppo, la sua presenza in otto regioni e i progetti in corso, oltre al suo impegno nella rappresentanza dei diritti delle persone sordocieche per la quale la Lega del Filo d’Oro sta lavorando per la piena attuazione e per il miglioramento della legge 107/2010. Oggi questa legge definisce sordocieche le persone cui siano riconosciute entrambe le minorazioni sulla base della legislazione in materia di sordità e cecità civile ma, per la legislazione vigente, si è riconosciuti sordi civili solo se lo si diventa prima dei 12 anni, non applicandosi così ai sordociechi acquisiti che perdono l’udito dopo questa età. (segue)

(PPN) 17 lug 2017  19:44