Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mar, 19 set  2017 
time
15:37
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Esteri - Ue: "Slancio attuale definisca futuro ambizioso" (2)
Roma, 13 set (Prima Pagina News) La gente è anche preoccupata per la Turchia, che “non può diventare membro a pieno titolo dell'UE". "Abbiamo bisogno di un'Unione europea di difesa per difendere lo stile di vita europeo", ha aggiunto. Il leader del gruppo S&D Gianni Pittella (IT) ha proposto di “colpire tutte le multinazionali che hanno frodato il fisco obbligandole a restituire tutto” e di adottare misure “contro lo sfruttamento dei giovani” e una “children guarantee: non un bambino deve rimanere senza educazione, senza casa”. Sulla migrazione, Pittella ha chiesto di “avere il coraggio di aprire canali legali”, non soltanto chiudere le rotte illegali. Syed Kamall (ECR, UK) ha affermato che, se vuole davvero proteggere i cittadini, “l'Europa non può essere protezionista”. Affinché l'economia europea prosperi, “dobbiamo creare maggiori opportunità e non più norme”, sottolineando che "i piani di crescita dell'UE non creano posti di lavoro, le imprese creano occupazione". Secondo il leader dell'ALDE Guy Verhofstadt (BE), il discorso di Juncker era "pieno di visione e ambizione per il 2019", grazie anche al fatto che la "primavera populista" si è arrestata in Austria, nei Paesi Bassi e in Francia. Ha poi sottolineato che la maggioranza dei cittadini dell’UE vuole azione europea e che l'UE è necessaria “per far fronte ai governi della destra alternativa". Patrick Le Hyaric (FR), vicepresidente del gruppo GUE/NGL, ha suggerito a Jean-Claude Juncker di "trasformare il fondo che gli ha dato il nome in un grande fondo sociale e ambientale". C'è urgente bisogno di “costruire un'Unione che combini l'umanesimo sociale e il progresso ecologico”, ha aggiunto. Philippe Lamberts (BE), co-presidente del gruppo Verdi/ALE, ha suggerito a Juncker quello che avrebbe dovuto dire: "ridurre le disuguaglianze", "limitare il nostro impatto ecologico ai limiti imposti dalla natura","congelare l’entrata in vigore del CETA" e "eliminare il glifosato e rafforzare la definizione degli interferenti endocrini". “Non avete imparato nulla dalla Brexit", ha affermato Nigel Farage (EFDD, UK), che ha criticato la proposta del Presidente Juncker di approfondire l'integrazione europea" senza “il consenso del popolo”. Farage ha poi paragonato l'UE ai regimi passati: "il modo in cui lei tratta l'Ungheria e la Polonia deve ricordare loro come era vivere sotto i comunisti sovietici". Harald Vilimsky (ENF, AT) ha detto che il suo gruppo non vuole che l’euro "fallimentare" sia utilizzato da altri paesi e si oppone a un'Unione della difesa e alla libera circolazione dei lavoratori all' interno dell'UE. Le frontiere interne devono essere mantenute per fermare i "milioni di africani e arabi che invadono l'Unione", ha concluso. (FINE).

(PPN) 13 set 2017  18:19