Eco - Industria: a febbraio, su base annua, fatturato +4,6% e ordini +7,8%
Roma - 21 apr (Prima Pagina News) "Ottima notizia. Un dato indubbiamente positivo. Per quanto riguarda gli ordinativi, comunque, è il mercato estero a spiccare il volo, con un +17,8%, mentre il mercato interno è ancora agli zero virgola. Persiste, quindi, anche se attenuato, il problema che abbiamo avuto in tutti gli anni della crisi: a salvare le industrie italiane è stato il mercato estero. Dal 2007 al 2016 gli ordinativi interni sono crollati del 25,6%, un quarto, mentre il fatturato interno è sceso del 19%. Il mercato estero, invece, ha registrato un andamento positivo: +2,9% gli ordinativi ed un consistente +11,5% il fatturato" dichiara Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. Secondo lo studio dell'associazione di consumatori, dal 2007 al 2016, il fatturato totale è calato del 10,5%, mentre gli ordinativi si sono ridotti del 15,6%. “La strada da percorrere per tornare ai valori precrisi, insomma, è ancora lunga. E' evidente che ridurre la pressione fiscale alle imprese è come dare un antipiretico a chi ha un'infezione: abbassa la febbre ma non guarisce. Serve un antibiotico, ossia far ripartire il mercato interno, ridando capacità di spesa alle famiglie italiane. Solo così la domanda interna troverà nuovo slancio e le industrie non si salveranno solo grazie alle esportazioni” conclude Dona.

(PPN) 21 apr 2017  13:43