Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Scambio di minacce a colpi di razzi tra le due Coree
La Corea del Nord e la Corea del Sud si sono scambiate colpi di avvertimento al largo della costa occidentale, accusandosi reciprocamente di aver violato i propri confini marittimi in un clima di crescente tensione militare.
di Francesco Tortora
Lunedì 24 Ottobre 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 24 ott 2022 (Prima Pagina News)
La Corea del Nord e la Corea del Sud si sono scambiate colpi di avvertimento al largo della costa occidentale, accusandosi reciprocamente di aver violato i propri confini marittimi in un clima di crescente tensione militare.

La Corea del Nord e la Corea del Sud si sono scambiate colpi di avvertimento al largo della costa occidentale, accusandosi reciprocamente di aver violato i propri confini marittimi in un clima di crescente tensione militare. 

Lo Stato Maggiore congiunto (JCS) del Sud ha dichiarato di aver trasmesso avvisi e sparato colpi di avvertimento per allontanare un mercantile nordcoreano che aveva oltrepassato la Northern Limit Line (NLL), il confine marittimo de facto, intorno alle 3.40 del mattino. 

L'esercito del Nord ha dichiarato di aver sparato 10 colpi di artiglieria a razzo dopo che una nave della marina militare sudcoreana ha violato la NLL e ha sparato colpi di avvertimento "con il pretesto di rintracciare una nave non identificata", secondo i media statali. 

"Abbiamo ordinato contromisure iniziali per espellere con forza la nave da guerra nemica", ha dichiarato un portavoce dello Stato Maggiore dell'Esercito Popolare Coreano del Nord, secondo l'agenzia di stampa ufficiale KCNA. 

Il JCS ha dichiarato di aver condotto una "normale operazione" sull'intrusione al confine e ha definito la mossa del Nord una violazione di un patto militare bilaterale del 2018 che vieta "atti ostili" nelle zone di confine. 

"Esortiamo ancora una volta la Corea del Nord a cessare immediatamente le continue provocazioni e accuse che danneggiano la pace e la stabilità della penisola coreana e della comunità internazionale", ha dichiarato il JCS in un comunicato. 

L'ultimo scambio di fuoco è avvenuto in un contesto di tensioni crescenti, con il Nord che quest'anno ha effettuato test di armi a un ritmo senza precedenti. 

Nelle ultime settimane, la Corea del Nord ha lanciato missili balistici a corto raggio e centinaia di proiettili di artiglieria al largo delle sue coste orientali e occidentali in diverse occasioni per protestare contro le attività militari del Sud. 

La scorsa settimana le truppe sudcoreane hanno dato il via alle esercitazioni annuali di difesa Hoguk, che si protrarranno fino al 28 ottobre e che rafforzeranno la capacità propria e combinata con gli Stati Uniti di contrastare le minacce nucleari e missilistiche del Nord. 

Nell'ambito del programma, le forze navali sudcoreane hanno dichiarato lunedì che avrebbero organizzato esercitazioni di quattro giorni al largo della costa occidentale, riunendo circa 20 navi da guerra, tra cui il loro cacciatorpediniere dotato di Aegis, e mezzi statunitensi come elicotteri d'attacco Apache e aerei da attacco A-10. 

Pyongyang ha reagito con rabbia alle esercitazioni, definendole provocazioni e minacciando contromisure. Seul e Washington affermano che le esercitazioni sono difensive e mirano a scoraggiare il Nord. 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Corea del Nord
Corea del Sud
PPN
Prima Pagina News
razzi

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU