Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Lazio 2023, Cangemi, 'ora la Regione può archiviare una stagione politica di disagi'
Intervista esclusiva a Giuseppe Emanuele Cangemi, Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio e capolista della Lega alle Elezioni Regionali.
(Prima Pagina News)
Giovedì 19 Gennaio 2023
Roma - 19 gen 2023 (Prima Pagina News)
Intervista esclusiva a Giuseppe Emanuele Cangemi, Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio e capolista della Lega alle Elezioni Regionali.

“Finalmente il Lazio ha l’opportunità di archiviare una stagione politica che ha creato più disagi che prodotto soluzioni”. Non ha dubbi il vicepresidente del consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi, capolista della Lega alle prossime elezioni Regionali: “il 12 e 13 febbraio sarà possibile scrivere la parola fine su una stagione politica che ha prodotto più danni che soluzioni”

Il centrodestra approccia al voto dopo due mandati di Zingaretti. Cosa si propone?

“Dopo 10 anni di Pd e Zingaretti, il Lazio merita discontinuità. L’amministrazione di centrosinistra ha governato ininterrottamente per due mandati, ma le criticità nel Lazio sono sotto gli occhi di tutti: mancano le infrastrutture, la sanità è al collasso, Roma vive nella costante emergenza rifiuti, sono stati spesi soldi senza che gli interventi producessero effetti positivi”.

Eppure oggi D’Amato, candidato per il Pd, sostiene che per lui parlano i risultati raggiunti.

“Quali? I pronto soccorso del Lazio sono ingolfati, i pazienti attendono decine di ore per essere visitati. Per fare un esame diagnostico o una visita specialistica le liste di attesa spesso superano l’anno. Vogliamo parlare delle mascherine fantasma? Del 118 al collasso? Delle case della salute annunciate e mai divenute operative? D’Amato racconta la sua verità, così come ha fatto Zingaretti ma i cittadini hanno sotto gli occhi una situazione ben diversa. E non solo sulla sanità”.

Ovvero?

“Penso alla questione rifiuti: chiudere una discarica come Malagrotta senza pensare a una alternativa valida non poteva non provocare ricadute gravissime su Roma, città praticamente in emergenza, e sul territorio della Regione che ha dovuto sopperire a quanto non riesce a smaltire la Capitale. Ma Malagrotta venne chiusa esattamente 10 anni fa, tra i trionfalismi di Zingaretti e dell’allora sindaco Marino. Da quel momento non è stato fatto tempo. Il Pd ha perso tempo per 10 anni. E i romani pagano una Tari carissima proprio per l’incapacità della sinistra di trovare soluzioni utili a chiudere il ciclo dei rifiuti”.

Prima accennava alla mancanza di infrastrutture. Si riferisce alla Roma-Latina?

“Esattamente, ma non solo. Quell’asse viario è strategico per gli spostamenti dei cittadini da e verso le due città ma anche per la movimentazione delle merci, e si inserisce in uno sviluppo strategico di tutta la Regione. Nel Lazio ci sono realtà strategiche e produttive importanti, poli industriali, un settore agroalimentare molto forte: rendere più efficiente la distribuzione dei prodotti è fondamentale per lo sviluppo anche economico del territorio. Il fatto che oggi, al Ministero dei Trasporti ci sia Matteo Salvini, mi fa ben sperare per il futuro: in pochi mesi di governo ha sbloccato procedure per miliardi di euro, intervenendo concretamente su cantieri e opere. Come la metro C, cui sono stati destinati fondi importanti a vantaggio di tutta Roma”.

Nei punti programmatici che vuole portare avanti ci sono anche temi come il sociale, la sicurezza.

“Credo sia fondamentale puntare su questi temi. I territori chiedono legalità e contrasto del degrado; ci sono piaghe come il bullismo e il cyber bullismo, su cui la Regione è già attiva da tempo grazie al progetto No Bulli che ho presentato e portato avanti in questi anni, che devono essere contrastate con ogni risorsa possibile. Ritengo fondamentale porre in essere politiche a tutela delle famiglie, così come porre l’accento su argomenti delicati come il potenziamento delle RSA. Intervenire in modo organico su questi temi consente di risolvere criticità e migliorare la qualità della vita di tutti”.

Immaginiamo: è il 14 febbraio. Come vede la regione Lazio?

“Con una nuova prospettiva, e una nuova amministrazione di centrodestra. Che il Lazio merita da tempo”


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Elezioni Regionali
Giuseppe Emanuele Cangemi
Lazio
Lega
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU